Il 16 giugno 2001 è stato inaugurato a Vienna, in Roosevelt Platz, il monumento al grande musicista veneziano Antonio Vivaldi, scolpito nel marmo di Carrara da Gianni Aricò. È stato un evento atteso da anni, alla cui realizzazione hanno lavorato i Lions Clubs italiani e austriaci e in primis il Lions Club Venezia Host, il Lions Club Wien Excelsior e il Lions Club Wien Opera.

A Vienna la musica e il ricordo di grandi compositori hanno sempre avuto un posto privilegiato. Mancava però, ed era lacuna vistosa, un adeguato ricordo della figura di Vivaldi, che pure qui è morto 260 anni fa, circa un anno dopo la sua improvvisa partenza da Venezia.

Un evento che nasce dall’arte, scultura che nasce dalla musica, un evento che è riscoperta e celebrazione di memorie che si radicano nella civiltà culturale di due città e che, grazie al diffondersi delle arti e della conoscenza, sono diventate patrimonio comune non soltanto dell’Europa, ma del mondo tutto

Queste sono state le motivazioni che hanno portato il Lions Club Venezia Host, e insieme a esso il Distretto Ta3 intero, a tradurre in service, in fruttuoso gemellaggio con i club del distretto viennese, l’idea artistica e il desiderio umano di ricordare un grande musicista italiano nel cuore della capitale austriaca.

Per la realizzazione del monumento sono stati fondamentali la volontà e l’opera dello scultore Aricò e la dedizione di molti Lions, sia italiani che austriaci. 

PARTENZA DEL MONUMENTO AD ANTONIO VIVALDI

VENEZIA 19 maggio 2001

Presentazione Ufficiale dell’iniziativa alle Autorità cittadine ed alla stampa in occasione della partenza del Monumento per Vienna

Le statue, pronte per la partenza per Vienna, vengono caricate su un pontone che nella mattinata del sabato le ha trasportate di fronte alla sede del Comune a Ca’ Farsetti dove sono restate per alcune ore.

Sabato 19 maggio

ore 11.30 Conferenza stampa in Comune di Venezia ospiti del Sindaco. Presenti le Autorità viennesi, un rappresentante del Ministro degli Esteri ed i rappresentanti dei Clubs e dei Distretti che hanno promosso e realizzato l’iniziativa.

Al termine, breve incontro di saluto con il Sindaco e brindisi augurale all’evento

ore 20 Incontro conviviale con piccolo concerto al quale sono state invitate le massime autorità cittadine, gli ospiti viennesi presenti e i rappresentanti della Lions International Association, dei Clubs e del Distretto.

INAUGURAZIONE DEL MONUMENTO AD ANTONIO VIVALDI

VIENNA 15/16 giugno 2001

Venerdì 15 giugno

Nella serata concerto dei Solisti Veneti presso la sede dell’Ambasciata d’Italia a Palazzo Metternich, offerto dall’Ambasciatore Dott. Pierluigi Rachele con il contributo e patrocinio del Ministero degli Esteri.

Sabato 16 giugno

ore 15  Concerto con musiche di Vivaldi nella Votivkirche in Roosevelt Platz organizzato dai Clubs Viennesi alla presenza dei Sindaci di Vienna e di Venezia dell’Ambasciatore d’Italia e delle massime autorità viennesi.

ore 17  Cerimonia di scopertura ed inaugurazione del monumento

ore 19  Cena buffet offerta dal Sindaco di Vienna alle autorità italiane e agli ospiti dei Clubs italiani e viennesi promotori dell’iniziativa, con inviti estesi a componenti della società viennese.

Nel maggio 2001 il Monumento viene presentato alle Autorità e ai Cittadini di Venezia.

 

1a foto da sinistra:

- Domenico Lalli, Presidente 2000-2001 del Venezia Host,

- Paolo Costa, Sindaco di Venezia

- Gianni Aricò, scultore e socio del Venezia Host,

- Robert Rintersbacher, Presidente 2000-2001 del Wien Opera,

- Willy Pagani, Governatore 2000-2001 del Distretto 108Ta3

 

2a foto da sinistra:

- Domenico Lalli

- Michele Vianello, Vicesindaco di Venezia

- Gianni Aricò

- Franz Troji, past-Presidente del Wien Excelsior

- Robert Rintersbacher

Il monumento nella sua destinazione finale in Roosevelt Platz di Vienna.

Foto ricordo dell'inaugurazione