minilion.gif (1307 bytes)
    Lions Club Venezia Host

 

minilion.gif (1307 bytes)
Lions Club Venezia Host 

I cinque Lions Club Veneziani (Host, Lido, A.Partecipazio, Marghera, Leo) in collaborazione con la Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Venezia organizzano una tavola rotonda aperta al pubblico sul tema:

Dai banchi di scuola al mondo del lavoro:

Prospettive per il terzo millennio

 Sabato 17 febbraio 2001, ore 10

Sala conferenze della Camera di Commercio, Calle Larga XXII Marzo - Venezia

RELATORI:

Romano TIOZZO, Segretario Generale della Camera di Commercio

Franco GALERA, PDG Officier Distretto Lions 108 Ta3

Rosario  TROVATO, Provveditore agli Studi di Venezia

Massimo GALANTE, Presidente Giovani Imprenditori, Unindustria Venezia

Gianni DE CHECCHI, Segretario Confartigianato Venezia

Seguirà dibattito

COORDINATORE:

Gianni  MONTAGNI, Giornalista e Scrittore

PREMESSA:

Le grandi emergenze dell'Italia d'oggi sono: criminalità, occupazione, scuola.

Affrontare adeguatamente l'emergenza-scuola porta a migliori tentativi di soluzione dell'emergenza-occupazione, per l'interdipendenza tra formazione-occupazione e formazione-scuola.

Il recente ingresso dell'Italia nell'Euro apre al nostro Paese nuovi orizzonti, ma determina anche impegni da onorare con una nuova struttura più leggera e flessibile, adattabile al modello organizzativo dell'Europa Unita.

L'avvicinarsi rapido della resa dei conti con gli accordi presi con l'Europa, l'ampliarsi a livello europeo del mercato del lavoro con una conseguente maggiore competitività e concorrenza, il tumultuoso sviluppo tecnologico sempre più orientato verso “saperi”più diversi e più nuovi, richiedono una formazione dei giovani non più basata solo sulle conoscenze, ma integrata con specifiche competenze e abilità.

Di fronte a questa emergenza tutto il mondo del lavoro, sia pubblico che privato, ha cercato di attrezzarsi.

Il futuro dei nostri giovani si gioca sulla possibilità di promuovere, cogestire e controllare le innovazioni in atto. E' un problema che non riguarda e non può riguardare solo il mondo della scuola, ma deve coinvolgere tutta la società e in particolare le famiglie, che debbono assumere una funzione propositiva, attiva e collaborativa con gli organismi scolastici e con gli Enti Locali.